venerdì 30 luglio 2010

Crepes

Ieri sera era in compagnia dei miei nipoti e prima di lasciarci mi hanno detto: "ci vediamo domattina ma facci trovare le creps con la nutella". Come si fa a dir di no ai nipoti e così stamattina ho preso la mia raccolta: I Segreti del Pasticcere e da lì ho prelevato la ricetta per fare le crepes.


- 2 uova (la ricetta prevedeva un uovo intero e un tuorlo ma io avevo un uovo grande e uno piccolo così li ho utilizzati interi)
- 125gr farina00
- 250ml latte
- un pizzico di sale

Mettere in una ciotola le uova e sbattere con il frustino a mano (ho usato quello col manico blu), unire il latte a filo e la farina setacciata; miscelare finché l'impasto è omogeneo e ha delle bollicine.


Mettere in frigo per 1h.
 Mettere sul gas una padella antiaderente o una piastra o la padella per crepes; far scaldare e spennellare la base con la margarina (io ho usato quella senza lattosio), una volta che è ben infuocata versarci sopra un mestolo di impasto, far allargare l'impasto sulla piastra aiutandosi con l'accessorio adatto, chi non lo possiede come me può utilizzarne uno simile al mio ... che è giallo:

posizionando un angolo al centro e facendo roteare, con movimento di polso, il resto spargendo così uniformemente l'impasto; far cuocere qualche secondo (se è venuto molto sottile, quasi trasparente) altrimenti finché è ben cotta; dopodiché capovolgerla.
Dopo cotta risulterà leggermente "croccante", ma non allarmatevi perché, una volta tolta dalla piastra, mettetela nel piatto e piegatela in 4 (come vedete nella prima foto), prima di servire apritela e spalmate la metà della crepes con la nutella o con ciò che più piace e servite ripiegandola in 4.

Dall'ultima foto potete notare:
- l'attrezzo giallo che ho utilizzato epr spargere uniformemente l'impasto sulla piastra;
- la crepes in alto che è stata appena tolta dal fuoco e ripiegata;
- la crepes sulla destra che è stata riaperta e farcita con nutella;
- l'attrezzo lungo e nero che utilizzo per girare, sfornare e quindi piegare le crepes.

Cioccolatiera Bagnomaria

Qualche anno fa mia sorella mi ha regalato una cioccolatiera, l'avevo vista ad un negozio e non sapevo se prenderla o meno; qualche giorno dopo è arrivata mia nipote con in mano una scatola con dentro proprio la cioccolatiera che avevo visto... senza parole sono rimasta.


sono 3 pezzi, al primo ci si mette l'acqua mentre nel secondo qualche cubetto di cioccolato, si chiude col coperchio e si mette sul gas ... una volta che si inizia a liquefare aggiungo l'altro e mischio con quel "mestolino" che è incluso nella scatola e che si vede in foto. Non è un vero e proprio miscelatore ma serve anche per prendere la frutta o altro che si è voluto far coprire con il cioccolato fuso. 
Nella scatola ci sono anche stampini, stecchi per eventuali lecca-lecca di cioccolato, un altro utensile a forma di forchetta a 2 corna; non costa molto ma è completa di tutto. 



Di cioccolatiere ne ho due, questa è quella per sciogliere il cioccolato a bagnomaria ma ne ho un'altra elettrica.

Sono comode entrambe e mi ci trovo molto bene.

lunedì 26 luglio 2010

Base Refrattaria

Qualche anno fa ero in un negozietto e lì mi sono imbattuta in questa refrattaria:


il prezzo era accessibile e così, senza pensarci due volte l'ho presa. Ho provato in tutti i modi:  prima la poggiavo sulla griglia che è nel forno ma non mi piaceva come veniva il pane; poi ho cambiato e ho posizionato la teglia che si trova nel forno, messa sotto a tutto; avete capito proprio bene, l'ho poggiata alla base del forno, sopra ho messo questa refrattaria, il tempo che il forno arriva a temperatura e la pietra è bella rovente, pronta per accogliere il pane o la pizza che,cotte sopra questa pietra, vengono perfette, sembrano quelle della pizzeria.

Un po' di tempo dopo mi venne un'illuminazione... poichè mio suocero lavora il ferro ho pensato di farmi costruire da lui una base; l'ho tormentato finchè, per togliermi di torno, un giorno mi ha chiamata e me l'ha fatta, ero felicissima e devo dire che con questa base è tutta un'altra cosa; se avete anche voi la possibilità, vi consiglio di farvela fare:

sotto ci sono dei piedini, è un po' rialzata, praticamente è fatta tutta in ferro, basta posizionarci all'interno la refrattaria e il gioco è fatto.



Poco tempo fa Olga, come al solito, mi ha lasciato senza parole... mi ha regalato questa:


questa foto l'ho presa da internet ma la mia è identica

Mi ci trovo magnificamente e la si può poggiare sopra la base precedente lasciando però all'interno quella tonda oppure farne un'altra ma quadrata e con i piedini:






Il pane viene perfetto, la pizza idem, io non ne posso più fare a meno.

Una volta che ho impastato il pane, fatto lievitare, accendo il forno con la refrattaria all'interno preparo la pagnotta posizionandola su un foglio di carta forno; faccio questa operazione per evitare di far sgonfiare l'impasto nel momento in cui lo devo infornare. Appena il forno è arrivato a temperatura la mia pagnotta è pronta per essere infornata così utilizzo la lastra:


la faccio scivolare sotto la carta forno, porto il tutto all'interno del forno sopra la refrattaria e con un colpo secco tiro fuori la lastra lasciando all'interno il pane sopra la cartaforno.
Ultimamente i tagli sopra il pane non li faccio prima di infornare ma subito dopo che ho messo in forno grazie all'aiuto di un taglierino (quelli che si trovano in cartolibreria).

Questa è uno dei risultati:

Spero tanto di non avervi annoiato con le mie spiegazioni ma soprattutto spero di esser stata chiara; se qualcosa mi è sfuggita fatemelo sapere che provvedo immediatamente.

Teglie per Pizza

Lo scorso anno ero in un negozio molto diffuso e sono rimasta affascinata da queste teglie, non perché avevano i supporti ma del fatto che fossero forate e quindi la pizza si sarebbe cotta perfettamente, così le ho prese, eccole:


io però ho tolto i supporti e le utilizzo singolarmente. Mi ci trovo benissimo, la pizza si cuoce perfettamente soprattutto se poi questa teglia la poggio sulla pietra refrattaria rovente.
Oltre alla pizza ci ho cotto anche la sfoglia ed è venuta benissimo, praticamente dai fori entra il calore che cuoce la parte sotto della pizza o della sfoglia, in più asciuga.

venerdì 23 luglio 2010

Torta SacherSpagna

Il mese di luglio è un mese pieno di compleanni, praticamente uno al giorno... sono così tanti che mi capita di confondere le date così faccio gli auguri in anticipo o in ritardo...
Ieri è stato quello di mia sorella, non voleva una torta vera e propria, quella fatta con crema e coperture di mm o panna così ho pensato di fare una Sacher ma utilizzando il Pan di Spagna.


Pan di Spagna:
- 80gr farina 00
- 53gr fecola di patate
- 165gr zucchero
- 4 uova
Montare a lungo uova e zucchero; nel frattempo accendere il forno a 160°; quando arriva a temperatura allora spegnere il robot e unire fecola-farina precedentemente miscelate con una spatola. Imburrare una teglia antiaderente tonda e metterci l'impasto; infornare per 20min circa.

Una volta freddato tagliarlo a metà, sulla base mettere un filo di vermuth e infine un barattolo di marmellata di albicocche (io ho utilizzato quella fatta in casa, mi era stata regalata da una mia amica, Iris, ed io l'avevo custodita con tanto affetto per una occasione speciale...), coprire con l'altra metà del PdS e metterci sopra la colata di cioccolato fuso (poiché in questi giorni sta facendo un caldo pazzesco, la cioccolata non si è indurita come doveva ma comunque ha fatto la sua "scena").
L'ho decorata con zucchero a granella.

sabato 17 luglio 2010

Torta Draghetto Davide

Il 16 (ieri) è stato il compleanno del mio bimbo Davide; ecco perché in questi giorni non mi avete vista nei vostri blog... sono stata impegnata ad organizzare la festicciola. Praticamente un piscina party...quindi: montare la piscina, mettere tutti i prodotti e controllare se va bene, preparare cose dolci e salate, fare la torta, sono esausta...

Vi mostro la torta che ho fatto per l'occasione:


Scusate la foto sfuocata ma l'ha scattata mio marito, il fotografo di casa... ogni volta che prendo in mano la digitale mi fa mille premesse e poi lui... mi scatta foto che non si possono vedere...

E' stata un bel pomeriggio, i bimbi si sono divertiti e anche le mamme; era da molto che non ci vedavamo; la torta è piaciuta a tutti e questo mi ha riempito di gioia; non è nulla di particolare ma a noi è piaciuta.



domenica 11 luglio 2010

Zeppole di San Giuseppe

Vi propongo la ricetta delle zeppole di San Giuseppe che faccio oramai da anni, mi ci trovo molto bene. Non ricordo dove l'ho presa ma, se anche voi utilizzate le stesse dosi ditemelo così aggiungo i link.



Per la base:
- 200 ml. di acqua
- 80gr burro
- 200gr farina
- 5 uova
 Mettere a bollire acqua e burro, togliere dal fuoco e buttarci la farina setacciata, mischiare con un cucchiaio di legno. Quando si è intiepidito l'impasto metterci le uova sbattute leggermente con la forchetta e mischiare il tutto per far amalgamare bene le uova (io ho usato il frullino). Mettere l'impasto nella siringa grande da pasticcere con beccuccio a stella o nel sàc a poche e fare dei cerchi su quadratini di cartaforno. Metà li ho fritti e metà li ho infornati. Comunque preferisco quelli infornati. 

Crema di Ricotta e mascarpone:
- 250gr mascarpone
- 100gr ricotta
- 2 cucchiai di rum
- 2 cucchiai di zucchero a velo

 Mettere nel mixer il mascarpone, far girare e aggiungere la ricotta e nel frattempo lo zucchero a velo e il rum.
Quando si saranno raffreddati i bignè a ciambella farcire sopra (aiutandosi con la "sacca") con la crema di ricotta e mascarpone e metterci sopra un cucchiaino di marmellata di amarene.

 


venerdì 9 luglio 2010

Sedano

Nome botanico: Graveolens del Apium
Nome indiano: Ajmod o Ajwain-Ka-patta





Origine, distribuzione e composizione di sedano

Il sedano è una pianta importante dell'insalata, consistente delle radici bulbose, dei fogli di verde e del gambo. I fogli germogli direttamente dalle radici carnose. Sono composti con il gambo lungo, quale sono grandi e succulenti. La frutta è piccola nel formato, colore scuro ea colori ed ha un sapore particolare quando taglio aperto. I semi sono marroni a colori.

In India, i fogli non sono così popolare, ma, la radice ed i semi sono comunemente usati nella medicina di Ayurvedic e di Unani.
Il sedano è stato nella coltura per più di 2.000 anni. È stato conosciuto B.C. al cinese a partire dal quinto secolo in Inghilterra, where che si è sviluppata selvaggia, è stato conosciuto come smallage ed è stato utilizzato nelle medicine. In sedicesimo e XVIIesimi secoli, è stato introdotto nei giardini e si è sviluppato in primo luogo come pianta medicinale e più successivamente come condimento per le minestre e gli stufati.
Il sedano è un nativo di Europa e dell'Asia. Ora si sviluppa ampiamente nelle regioni temperate ed in montagne tropicali. In India, le ampie aree nel Punjab e l'Uttar Pradesh sono date al
coltura di sedano per la produzione del seme. Si sviluppa il la cosa migliore con, tempo relativamente freddo e pioggia moderata durante la stagione del raccolto, oltre a 900 tester. Come raccolto dell'insalata, inoltre si sviluppa nei giardini domestici o del cucina.
Il sedano è un alimento di base eccellente. È una di migliori fonti di sali minerali e di vitamine. Un'analisi dei fogli del sedano li mostra per consistere dell'umidità 88.0 per cento, proteina 6.3 %.

Usi medicinali del sedano
Carminative, stimolante, diuretico, tonico, nervine ed aphrodisiac. È utilizzato mentre un tonico congiuntamente ad altre erbe, promuoventi il restfulness, dorme e mancanza di isteria ed è eccellente nell'alleviamento del reaumatismo.

Potere curativo e proprietà curative di sedano

Il sedano di parola è derivato da Latino, celeri che significa rapido e 'presumibilmente si riferisce alle relative proprietà terapeutiche. Il verde va ed il gambo della radice bulbosa è tutto il estremamente ricco in ingredienti attivi che rendono a sedano una pianta medicinale importante. Ha un contenuto ben equilibrato dei minerali di base, vitamine e sostanze nutrienti, oltre ad una buona concentrazione di ormoni di pianta e di oli essenziali che danno a sedano il relativo forte ed odore caratteristico. Questi oli hanno un effetto specifico sulla regolazione del sistema nervoso con le loro proprietà tranquilizing. I semi di sedano alleviano la flatulenza, aumentano la secrezione e lo scarico di urina e fungono da aphrodisiac. Sono tonico, lassativo e stimolante. Correggono i disordini spasmodic e possono essere usati per l'abbandono delle gravidanze indesiderabili.
  • Artrite
Il sedano è utile nel trattamento dell'artrite dovuto il relativo soddisfare elevato del sodio. Il relativo sodio organico tende ad evitare ed alleviare
i depositi artritici del giunto mantenendo la calce e la magnesia in una soluzione si formano. Per i risultati ottimali, dovrebbe essere contenuto la forma di spremuta di recente estratta, per mezzo dei relativi fogli come pure il gambo. 
  • Reaumatismo e Gout
Gli elementi alcalini in sedano superano quei in peso silicei. È quindi, molto efficace nelle malattie in seguito all'acidità e toxemia, reaumatismo e gout. Un estratto fluido dei semi è più potente della verdura grezza.
  • Afflizioni nervose
Un uso abbondante della spremuta del sedano ha unito con la spremuta di carota è favorevole nel trattamento delle afflizioni nervose derivando dalla degenerazione di inguainamento o dalla calotta di protezione dei nervi. Contribuisce a ristabilire questi alle loro circostanze normali quindi che alleviano l'afflizione.
  • Disordini di anima
L'erba è utile nelle malattie dell'anima quale l'anemia. leucemia, malattia del Hodgkin, purpura ed emofilia causati dagli elementi minerali e dai sali inorganici presi nel corpo per mezzo di alimenti e sedativi devitalized. Questa pianta è molto alta nel soddisfare di ferro e del magnesio, una combinazione che è inestimabile come alimento per i globuli. La spremuta di sedano congiuntamente alla spremuta di carota dovrebbe essere contenuta il trattamento di questi disordini.
  • Disordini respiratori
Il sedano è conosciuto per avere proprietà antispasmodiche ed è utile nel trattamento di asma, della bronchite, di pleurisy e la tubercolosi. I relativi semi hanno lo stesso scopo in tali malattie.
  • Indigestione
I semi di sedano sono un efficace rimedio ad indigestione. Un cucchiaino da tè dei semi impregnati in un vetro di latticello per 5 - 6 ore dovrebbe essere frantumato nella stessa miscela del latticello ed essere amministrato per alleviare l'indigestione.
  • Pietre di scorticatura e del rene
Il sedano è un alimento importante per coloro che è a formazione di pietra incline nella vescica di scorticatura o reni. Il relativo uso normale impedice la formazione di pietra.
  • Debolezza generale
La polvere della radice secca dell'erba è un efficace tonico nella debolezza o la debolezza e malnutrizione generale. Un cucchiaino da tè di questa polvere mista con un cucchiaio da tavola di miele è preso due volte al giorno in tali circostanze.
  • Insonnia
Il sedano è inoltre utile nel trattamento di insonnia. La spremuta del sedano mista con un cucchiaio da tavola di miele fa una bevanda deliziosa. Questa miscela presa alla notte prima del ritiro aiuterà uno per distendersi in un sonno lenitivo e restful. 
Precauzioni: Il sedano con le nervature spesse ed i gambi croccante fragili dovrebbe essere selezionato per uso. Le relative parti verdi dovrebbero non essere scartate mai o raschiato, come agendo in tal modo, le vitamine importanti sono perse

Altri usi e benefici di sedano 

Il sedano può essere grezzo alimentare in insalate o nella forma cucinata. Le minestre e le spremute possono anche essere preparate. In insalate, è preso solitamente con altre verdure e frutta. Il sedano cucinato è squisito una volta preso con crema o burro. Inoltre è usato per condire gli stufati e le salse.
 

Giorni della Merla

Gli ultimi giorni di Gennaio, conosciuti come "Giorni della merla" sono considerati i giorni più freddi dell'inverno.
Il nome deriva da una leggenda secondo la quale, per ripararsi dal gran freddo, una merla e i suoi piccoli, uccelli originariamente di colore bianco, si rifugiarono dentro un comignolo, ne uscirono dopo tre giorni passato il freddo; il colore delle loro piume però, a causa della fuliggine, era diventato inesorabilmente nero, colore che da allora caratterizza questa specie.

Ottobre

Ottobre è il decimo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 31 giorni.
Il nome deriva dal latino "october", l'ottavo mese del calendario romano.

- Il 4 ottobre si celebra San Francesaco, il "poverello di Assisi" simbolo universale di pace e fratellanza, proclamato nel 1939 da Papa Pio XII patrono d'Italia.
- Il 10 ottobre si ricorda San Daniele Comboni, fondatore dei Missionari Comboniani e delle Pie Madri della Nigrizia, che dedicò tutta la sua vita ai bisogni del continente Africano.
- L'11 ottobre la Chiesa, e non solo, ricorda il Beato Giovanni XXIII, al secolo Angelo Roncalli, il "Papa Buono", nel 1962 indisse il Concilio Vaticano II.


Dice il saggio... "Ottobre può esser bello ma tieni comunque pronto l'ombrello".

Settembre

Settembre è il nono mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 30 giorni.
Il nome deriva dal latino september e a sua volta da septem, "sette", era infatti il settimo mese del calendario romano.

- L'8 settembre la chiesa celebra la Natività della Beata Vergine Maria.
- Il 16 settembre si ricorda San Gennaro vescovo e martire, è il Patrono principale di Napoli, dove viene celebrato con intensa devozione popolare.
- Il 27 settembre è San Vincenzo De Paoli fondatore dei poveri e dei meno abbienti.


Dice il saggio... "A settembre e ad agosto bevi vino vecchio e lascia stare il mosto"

Agosto

Agosto è l'ottavo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 31 giorni.
Anticamente chiamato sextilis, il mese fu rinominato augustus dal Senato romano, nell'anno 8a.c., in onore dell'imperatore Augusto, dal quale prende il nome anche il Ferragosto (feriae Augusti).

- 15 agosto, l'Assunzione in Cielo della Beata Vergine Maria, madre di Dio, terminato il corso della vita terrena, fu trasferita in Paradiso, sia con l'anima che con il corpo.
- Il 15 agosto è anche Ferragosto, festività tipicamente italiana e culmine delle vacanze estive.
- Il 28 agosto si ricorda Sant'Agostino, dottore della chiesa.


Dice il saggio... "La prima pioggia d'agosto rinfresca il bosco"

Gennaio

Gennaio è il primo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 31 giorni.
Il nome gennaio deriva dal dio romano Giano che rappresenta ogni forma di passaggio e mutamento (difatti gennaio è il mese che apre le porte del nuovo anno).

- Capodanno, primo giorno del mese e dell'anno è atteso e festeggiato in tutto il mondo con feste benauguranti.
- Il 6 gennaio è l'Epifania, nella tradizione cristiana ricorda la visita dei Re Magi alla capanna della Natività con i doni per Gesù Bambino. E' anche una festa attesa dai più piccoli per il tradizionale arrivo della Befana che riempie di doni e regali la calza appesa al camino.


Dice il saggio... "Chi pota di gennaio e zappa di agosto non raccoglie né grano né mosto"

Febbraio

Febbraio è il secondo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano ed è il più corto, conta 28 giorni (29 negli anni bisestili).
Il nome febbraio deriva dal latino februare che significa "purificare", appunto perché essendo l'ultimo mese dell'anno, secondo il calendario romano, era il periodo dedicato alla purificazione.

- Il 14 febbraio, San Valentino, è la ricorrenza dedicata agli innamorati.
- Febbraio è anche il mese del Carnevale con i suoi tradizionali mascheramenti, le feste e i cortei di maschere e carri allegorici, il tutto all'insegna dell'allegra spensieratezza.

- In origine il mese di febbraio era di 29 giorni; secondo alcuni storici l'imperatore Augusto avrebbe tolto un giorno da questo mese per aggiungerlo ad agosto, mese in suo nome, in questo modo il mese di luglio dedicato a Giulio Cesare non sarebbe stato il più lungo del calendario romano.
- Il 28 febbraio del 1935 Wallace Carothers crea nai laboratori americani della DuPont il Nylon, la fibra tessile sintetica che, entrata in produzione nel primo dopoguerra, sarà destinata a rivoluzionare il settore dell'abbigliamento e non solo.
- Il 28 febbraio 2002 la Lira italiana cessa ufficialmente di avere corso legale, è stata sostituita nel 1999 dall'Euro, dopo aver condiviso la storia del nostro paese per 140anni, fin dalla sua riunificazione nel 1862.


Dice il saggio... "La pioggia di febbraio riempirà d'estate il granaio"

Marzo

Marzo è il terzo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano, segna l'inizio della Primavera con il risveglio della natura dopo il sonno invernale.
Il suo nome deriva da Marte dio romano della guerra e appunto in suo nome si affrontavano col finire della stagione invernale le campagne militari.

- L'8 marzo è la Giornata Internazionale della Donna, comunemente detta Festa della donna che intende ricordare le conquiste sociali, economiche, politiche delle donne e contro ogni discriminazione e violenza nei loro confronti. Simbolo distintivo della festa il fiore di Mimosa.
- Il 19 marzo, San Giuseppe, ricorre la Festa del Papà.

- Il 7 marzo 1933 nasce ufficialmente il Monopoli, il gioco da tavolo più famoso e longevo del mondo.
- Il 10 marzo 1975 iniziano a Milano le trasmissioni di quella che sarà la prima Radio Libera italiana:  Radio Milano Internetional, in breve tempo sarano sentinaia le stazioni radio che invaderanno l'etere.
- Il 20 marzo termina la stagione invernale, il 21 ha inizio ufficialmente la primavera.
- Il futuro Premio Nobel per la Fisica Albert Einstein pubblica la Teoria della Reattività è il 20 marzo 1916.
- Il 26 marzo del 1923 inizia la costruzione del tratto autostradale Milano-Laghi, inaugurata l'anno successivo sarà a tutti gli effetti la prima autostrada costruita al mondo.



Dice il saggio... "Marzo pazzerello, guarda il sole e prendi l'ombrello"

Aprile

Aprile è il quarto mese dell'anno in base al calendario gregoriano e conta 30 giorni.
Il nome deriva da Aphros, nome greco della dea Afrodite, a cui era dedicato il mese di aprile. Secondo altre teorie, il nome deriva dal latino "aperire" (aprire) per indicare il mese in cui si "schiudono" piante e fiori.

- Il 4 aprile 2010 si festeggia la Pasqua, la festività cristiana che celebra la Resurrezione di Gesù Cristo.
- Il giorno successivo, 5 aprile 2010, è il lunedì dell'Angelo, detto anche lunedì di Pasqua o Pasquetta, è per antonomasia il giorno dedicato a gite e scampagnate all'aperto in compagnia di parenti ed amici.
- Il 29 aprile si ricorda Santa Caterina da Siena che con San Francesco è considerata padrona d'Italia.

- L'uovo di Pasqua è il classico regalo di questo periodo, tradizione vuole che sia di cioccolato decorato o impreziosito in un incarto molto colorato ed appariscente e che, soprattutto, contenga la sorpresa. La tradizione di regalare uova è comunque molto antica se pensiamo che già i Persiani usavano scambiarsi un semplice uovo di gallina simbolo di vita e rinascita appunto all'inizio della stagione primaverile.
- Il 1° aprile è il giorno in cui per tradizione si organizzano e si tollerano momenti scherzosi detti "Pesce d'Aprile" il cui intento è di mettere le persone in imbarazzo o diffondere notizie platealmente prive di fondamento.
- Il 15 aprile 1912 il transatlantico Titanic affonda durante il suo viaggio inaugurale dopo aver urtato contro un iceberg.


Dice il saggio... "Ad aprile ogni doccia è un barile"

lunedì 5 luglio 2010

Compleanno Carmine 2010

Fino a questa sera mio marito non pensava minimamente che gli avrei fatto una torta... lui adora le torte con la frutta. Dicevo che "non pensava" perché ieri notte è venuto a mancare un mio zio, il fratello più piccolo di mio nonno e proprio oggi alle 15 c'è stato il funerale).
Quando stasera è tornato dal lavoro ed io, Davide e i miei nipoti siamo scesi con la torta è rimasto senza parole... era felicissimo.
Vi mostro la tortina, nulla di particolare:



Pan di Spagna:
- 4 uova
- 100gr zucchero
- 100gr farina

ho montato uova e zucchero mentre si scaldava il forno; nel frattempo ho imburrato abbondantemente una teglia a cuore, una volta che il forno è arrivato a temperatura ho spento il Ken e messo la farina sulle uova oramai sbianchite; per mischiare ho utilizzato lo sbattitore più grande  stando attenta a non smontare le uova.
Poi messo nella teglia e infornato a 150° per 40min (dipende dal forno e dalla grandezza della teglia che si utilizza).

E' stata bagnata con un mix acqua-vermuth e poi succo di pesche sciroppare.

Sopra ho messo la crema, alla quale avevo aggiunto un bicchierino di limoncello. Una volta messa la crema ho decorato come potevo con mele e pesche sciroppate e ho aggiunto le ciliegie candite per dare un po' di colore. Poi spolverato la torta con zucchero a velo e coperto con un mix di acqua calda e gelatina di albicocche.

Era buonissima


 

Cialde, Coni e Sigari per gelato

Lo scorso anno ho comprato la piastra per fare i coni gelato ed è stato un utilissimo ma soprattutto comodissimo acquisto. All'interno della scatola c'è un ricettario e proprio lì ho preso la ricetta per ottenere dei coni molto buoni.

Il Cono:



I Sigari:


- 250gr zucchero  
- 120gr burro morbido (100g per l'impasto e 20g per spennellare la piastra) 
- 2 uova  
- 250ml acqua tiepida  
- 250gr farina per dolci (contenente un cucchiaio di cacao in polvere)

 Sbattere i 100gr di burro e lo zucchero con una frusta a mano; unire le uova e l'acqua tiepida, infine la farina miscelata col cacao. Mischiare bene.
Nel frattempo accendere la piastra e posizionare la manopola a metà fra 3 e 4.
Quando si accende la lucina verde, mettere un cucchiaio (non un mestolo altrimenti fuoriesce tutto) di impasto nella piastra, chiudere e attendere che si colorisca; dopodiché mettere la "frittellina" in un piatto e velocemente formare il cono con l'attrezzino apposito oppure fare la "cialda-coppetta" mettendola su di una ciotola, poggiarcene un'altra sopra e far freddare (la spiegazione la trovate in fondo a questa pagina).
Se non si induriscono nel giro di 2-3min, quindi rimangono morbide, vuol dire che bisognava farle cuocere di più.
- Se qualcuna vi è venuta male... non fatevi prendere dal panico ma tenete sempre pronte le forbici e ritagliate le "frittelle" in 4 per ottenere le cialde da decorazione, quelle che si infilano nel gelato.







Non so voi ma io, per fare la cialda-coppetta (quella in cui ci si mette il gelato), mi sono "studiata" un metodo molto pratico e che condivido con voi che mi seguite:

I tre oggetti per fare una cialda-coppetta sono: la spatola nera per togliere l'impasto cotto dalla piastra (ma potete utilizzare una spatola di legno oppure a mano), lo stampo monoporzione infine uno stampo per babà.


lo stampo del babà capovolto deve entrare perfettamente nello stampo monoporzione,

questo perché una volta pronta la base della cialda bisogna metterla sopra la lo stampo monoporzione e subito abbassarla fino in fondo facendo pressione con lo stampo per babà, una volta arrivati giù... bisogna subito togliere lo stampo del babà e, prima che si indurisca, riabbassare nuovamente lasciandola all'interno:

come vedete, una volta freddata e sfilata fuori dallo stampo monoporzione la cialda-coppetta è perfetta:

 e così è la parte posteriore... ben liscia



La ricetta la potete trovare anche nel sito che fino a poco tempo fa aggiornavo ma che poi, per motivi tecnici, è rimasto fermo....



domenica 4 luglio 2010

Luglio

E' il settimo mese dell'anno secondo il calendario gregoriano, conta 31 giorni.
E' così chiamato in onore di Giulio Cesare, nato il 13 di questo mese.
Anteriormente, nel calendario di Romolo era chiamato Quintile.

- Il 2 luglio è il giorno centrale dell'anno; le ore 12,00 (mezzogiorno) e la mezzanotte (se l'anno è bisestile), scottano nell'esatto momento centrale di ogni anno.

- Nel 1919 si compie felicemente la traversata Atlantica del dirigibile britannico R34 che atterra il 6luglio a New York, si apre l'era dei viaggi aerei intercontinentali.
- A Torino nasce la Fabbrica Italiana Automobili Torino, è l11 luglio 1899 e la FIAT inizia il suo viaggio automobilistico.
- La notte del 20 luglio 1969 la navicella americana Apollo 11 si posa sulla Luna e Nei Armstrong diventa il primo uomo a mettere piede sul suolo del nostro satellite, seguito da Edwin Aldrin mentre il terzo astronauta della missione americana Michael Collins pilota il modulo lunare.
- Una spedizione italiana conquista la seconda vetta più alta del mondo: è il 31 luglio 1954 e Ardito Desio, Achille Compagnoni e Lino Lacedelli raggiungono per primi, a 8.611 metri, la cima del K2 nella catena del Karakorum.

Dice il saggio... "A luglio gran calura, a gennaio gran freddura"

Luna Crescente di Luglio

Durante la Luna Crescente (che quest'anno, 2010, capita dal 12 al 25) 

ORTO
Raccogliere frutta e verdura, abbondante in questo periodo.

FRUTTETO

Effettuare la raccolta delle pesche per il consumo fresco.

GIARDINO

Tagliare i fiori di lavanda e dei semprevivi: porli ad essiccare a testa in giù all'ombra, quindi riporli al buio affinché non sbiadiscano.
Mantenere il terriccio dei vasi umido evitando ristagni che attirano le zanzare.
Annaffiare nelle prime ore del mattino per evitare le scottature ai fusti e alle foglie.


Fonte

Maggio

Maggio è il quinto mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 31 giorni.
Il nome potrebbe derivare dalla dea romana Maia.
Nella cultura cristiana Maggio è il mese dedicato alla Madonna.

- Il primo maggio è la Festa del Lavoro, più che una data è divenuto un logo internazionale festeggiato con feste e cortei.
- Domenica 9 maggio 2010 è la festa della mamma.
- Il 16 maggio è la festa cristiana dell'Ascensione in cui si ricorda la salita al cielo di Gesù Cristo dopo la Resurrezione.
- Il 22 maggio è Santa Rita da Cascia, patrona dei casi impossibili.
- Il 23 maggio è la Pentecoste, ricorrenza cristiana che celebra la venuta dello Spirito Santo.

- Maggio è il mese delle rose, un'abbinata inequivocabile solo fino alla metà del XIX secolo quando un'innesto con una varietà di rose originaria dal vicino oriente non diede ai nostri roseti la possibilità di rifiorire. Da un lato è sicuramente piacevole avere nel nostro giardino fioriture di rose fino ad autunno inoltrato ma maggio ha perso una delle sue più romantiche e profumate specialità.
- Il primo maggio 1886 in tutti gli Stati Uniti ha inizio lo sciopero generale che porterà all'ottenimento delle otto ore lavorative giornaliere, è l'evento che commemoriamo con Festa del Lavoro nella maggior parte delle nazioni industrializzate.
- 3 maggio 1968, Parigi, è l'inizio del "68" inteso come movimento culturale, politico e sociale che cambierà radicalmente i costumi e il pensiero delle successive generazioni.


Dice il saggio... "Chi pota in maggio e zappa d'agosto non raccoglie né pane né mosto"

Giugno

Giugno è il sesto mese dell'anno secondo il calendario gregoriano e conta 30giorni. Il nome deriva dalla dea romana Giunone, moglie di Giove.

- Il 2 giugno è festa nazionale della Repubblica, nata dal referendum del 1946 in cui fu sancita la scelta della forma di governo nazionale.
- Il 6 giugno si celebra il Corpus Domini, una delle principali solennità della Chiesa Cattolica.
- Il 13 giugno la Chiesa celebra uno dei Santi più amati dalla devozione popolare Sant'Antonio da Padova.


- Il 10 giugno 1610 i primi coloni olandesi mettono piede sull'isola di Manhattan e danno vita al primo nucleo abitativo di quella che sarà la città di New York.
- Il 20 giugno è l'ultimo giorno di primavera, il 21 inizia ufficialmente l'estate ed è anche il solstizio d'estate cioè il momento in cui il sole è più vicino alla superficie terrestre in opposizione al solstizio d'inverno (21 dicembre) in cui il sole si trova nel punto più lontano.
- A Londra il 27 giungo 1967 viene installato il primo Bancomat: cambia radicalmente il rapporto cliente-banca.
- Il 30 giugno 1936, esce la prima edizione di "Via col vento2 il famoso romanzo di Margaret Mitchel da cui verrà tratto nel 1939 l'ancora più famoso colossal cinematografico.


Dice il saggio... "Un giugno ventoso porta presto il grano sull'aia"

sabato 3 luglio 2010

Piastra Cialde

Lo scorso anno mi sono comprata questa piastra; potevo non comprarla?


in dotazione c'è anche il cono per fare i coni per il gelato. Con questa piastra, oltre ai coni ho fatto anche le cialdine per inserire nei gelati e le cialde a coppetta, il risultato è strepitoso; al più presto inserirò le varie ricette da me sperimentate.


Nel blog c'è:

- Cialde, Coni e Sigari per gelato




Grazie del premio e lo giro alle GF

Scusate il ritardo ma ultimamente sono molto impegnata; stamattina mi sono detta: "prima di cominciare la giornata voglio girare questo premio alle ragazze sglutinate" .

Grazie ad Enza e Gina per questo bellissimo premio; mando loro un bacio e un abbraccio virtuale.


lo giro a: Olga e Manu , a Vale e a Stefania.